Risolvere problemi

goldberg corretta

Un problema che non ha soluzioni non è un problema, è un paradosso. Quelle cose tipo la parabola del mentitore, Achille e la tartaruga… (chi non sapesse di che si tratta, può leggere qua).

Quindi, per definizione, ogni problema ha una soluzione. Che trovarla sia complicato, è un altro discorso. Ma ci si può allenare a farlo, magari mettendosi in difficoltà da soli.

Un modo lo suggerisce Rube Goldberg, fumettista umorista, premio Pulitzer del 1948. Goldberg ha realizzato, nei suoi disegni, macchine straordinarie, famose per rendere complicate cose semplicissime, come il passarsi un fazzoletto sulla bocca.

Il corso che proponiamo come SPELL consiste nel costruire qualche macchina di Goldberg. È un modo per misurarsi con le difficoltà e le azioni da mettere in campo per risolverle: la gestione delle risorse – prima tra tutte il tempo – l’analisi della situazione, lo stimolo della creatività, l’organizzazione del lavoro.

C’è anche qualche accenno alla fisica. Piano inclinato, vasi comunicanti, ma soprattutto metodo sperimentale: fare le cose e vedere che succede. Usando anche le mani, e non solo la testa, che così s’impara meglio.

Per maggiori informazioni: info@castaspell.it